Vai al contenuto

Cara vecchia quarantena

A migliaia rimasti vittima della pandemia da Covid-19, intrappolati nelle residenze sanitarie che si sono rivelate la loro tomba. Si è sentito parlare molto degli anziani in questo periodo. Più come numeri, che come una categoria sociale che ha vissuto in un modo tutto suo la quarantena e il lockdown.
Abbiamo chiesto loro di raccontare come si sono sentiti, che pensieri hanno avuto, quali speranze hanno maturato. Le loro voci dipingono un quadro variegato, caratterizzato sì da ansie e paure, da dolore e solitudine, ma anche da aneddoti divertenti. I nostri anziani hanno sentito la mancanza dei nipoti, ma pure degli amici che incontravano in paese, della palestra e della piscina, del parrucchiere e dell’estetista.
Una cosa è certa: per tutti loro, questo strano momento non passerà come niente fosse, lascerà dietro di sé un senso di amarezza che sarà difficile dimenticare. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: