Vai al contenuto

Le coppie

Il Covid ha avuto un impatto positivo sulla vita di molti cani e gatti randagi. Secondo l’Enpa (Ente Nazionale Protezione Animali) negli ultimi dodici mesi “8100 cani e 9500 gatti sono stati adottati”. Numeri che significano un aumento del 15 per cento rispetto al 2019, per un totale di 17.600 animali domestici.

Le restrizioni anti contagio e in particolare il lockdown stanno invece mettendo a dura prova la tenuta delle famiglie nostrane. L’Associazione nazionale divorzisti ha rilevato come nel 2020 ci sia stato “un aumento annuo delle separazioni del 60%”. Il motivo? ”Sono aumentate tantissimo le richieste di separazione dovute principalmente alla convivenza forzata”, spiega Matteo Santini, presidente dell’Associazione nazionale avvocati divorzisti.

Non stupisca dunque il confuso e tumultuoso divorzio tra il presidente del Consiglio e il senatore di Rignano. Una coppia che non si è mai amata, costretta alla convivenza forzata – costretti, si badi bene, da se stessi e dall’inesauribile desiderio di sopravvivenza politica –  e che alla fine ha visto Matteo Renzi chiedere la separazione, perché, nella coppia, era quello in ombra. 

Una coppia maschia, ca va sans dire, mentre escono di scena le ministre dimesse – qua inteso come participio e aggettivo – costrette al silenzio forzato dal loro testosteronico leader maximo. La coppia scoppia dunque, e a sinistra ci si dispera, si grida al tradimento, si pregano i responsabili, si chiede unità nazionale, moderazione, status quo. 

La sinistra è trattenuta, divorzia da se stessa ma chiede l’unità, la composizione di ogni conflitto in terra: rinuncia alla sinistra, per tenere insieme la famiglia. Ma la famiglia non si tiene, la convivenza è troppo forzata, questo matrimonio non s’ha più da fare. Giuseppe Conte stia tranquillo, che a proposito di statistiche, ce ne è una che gli viene in soccorso: “la statistica afferma che spesso chi dà il primo bacio nel seguito del primo amplesso sarà quello che ne uscirà male”.

Ti è piaciuto questo lavoro e vuoi sostenerci? Offrici un caffè!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: